Un tè con artoleria, cioè con me?

Sono così contenta del nuovo arrivo! La settimana scorsa ho chiesto a mio papà (il mio babbo!) se riusciva a farmi un tavolino-sgabello da un pezzo di legno. Ed eccolo qui, in tempo record! E’ stupendo! Innanzi tutto profuma di cipresso e inonda di natura tutta la stanza. Ha delle splendide venature naturali, perché mio papà che “è sensibile”, non ha avuto cuore di levigare i nodi fino a farli scomparire… così “Pinocchio” ci parla ancora della sua natura di burattino! Ha un bordo levigato che lo rende interessante sia come seduta che come piano d’appoggio. Resterà pressocchè così. Nature! Conclusione seguita a lunghe meditazioni private e collettive che hanno vinto sul mio istinto di schiarire (con tinta bianca semi trasparente?) a tutti i costi. In effetti su un tappeto bianco o un pavimento chiaro anche questo legno che potrebbe sembrare rustico, si esalta, stacca, si racconta con freschezza.

Oggi, primo vero giorno d’autunno ho inaugurato come si deve gustando un tè molto speciale. Il regalo di una cara amica, pregiato e particolarissimo. Ho radunato le cose che amo vicino alla mia poltrona preferita e ne è nato un angolo di pace inaspettato, proprio laddove in estate c’è una via di passaggio per la terrazza. Che gusto chiudere la porta al vento e raccogliersi almeno per un’ora a fare quello che mi piace! Leggere, pensare, guardare e ascoltare quello che dicono gli oggetti. E questo pezzo di legno racconta molte cose! Poi la delicatissima confezione, l’infusione, i profumi, il miele [prodotto dello stesso autore di tronchi levigati :)], il ciuchino sbarazzino di Giò, la mia rivista di arredamento…Fotografare e così raccontarvi le sfumature viene da sè!

Allora, prendere un tè con me? : )

tea with me?

Artoleria honey and tea

autumn light

Artoleria è la mia casa

 

{lang: 'it'}
Questo articolo è stato pubblicato in Arredamento, casa, legno, oggetti e complementi. Aggiungi ai preferiti: link permanente. Scrivi un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

3 Commenti

  1. Pubblicato 8 ottobre 2011 alle 10:16 | Link Permanente

    Te lo invidio proprio tanto e mi trovo in pieno accordo col tuo papà!!!
    Peccato non sentire il profumo… del legno e del tè!

    Laura A.A.

  2. Silvana
    Pubblicato 8 ottobre 2011 alle 21:47 | Link Permanente

    A proposito: non ci si doveva vedere già prima di agosto? ;-P
    un caro abbraccio anche a Ste e alla Gioia.

  3. Pubblicato 9 ottobre 2011 alle 11:46 | Link Permanente

    Volentieri prendo un delizioso tè, poi con il filtro così, non l’ho mai visto…quando passi per Verona contraccambio di cuore. Il tavolino è stupendo, profuma sicuramente di legno e anche di montagna. Ciao!

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*
*

  • WELCOME!

    Sono Katia. Scenografa di sogni da parete. Personal stylist di feste e momenti speciali. Oggi, anche grazie alla ricerca nata in questo blog, mi occupo di decorazione. Invento e realizzo backdrop personalizzati per eventi, decor per vetrine e per la casa.

    Artoleria Blog è il luogo delle mie ispirazioni: lo stile e il fai da te, per il riuso e l'arte, il disegno, la poesia, la scrittura, la fotografia, il gioco, le meditazioni più sincere.

    Me

    I am Katia, I love beauty and can not help but create and test the new!
    Artoleria is the place of my inspirations: Style and DIY, reuse and art, drawing, poetry, writing, photography, play, sincere meditation.
  • Seguimi *-.-* Follow me

    • facebook
    • twitter
    • pinterest
    • flickr
    • Blog Lovin
  • LINKwithlove
  • Special Sponsors

  • Pagine

  • now on Instagram!

  • Recent post