Madia delle meraviglie!

Madia in inglese si dice “kneading trough“. Che letteralmente significa conca per l’impasto. Il che richiama esattamente lo scopo originale del mobile delle antiche cucine di campagna, in cui venivano tenute le farine che venivano lavorate quotidianamente. Oggi se ne trovano ancora di originali in giro, per lo più rimodernate e ristrutturate, di tipi e origini differenti.

Prendendo spunto dalla curiosità di alcune amiche della fan page di una delle riviste per la casa che preferisco (Casafacile) ho deciso di dedicare alla mia lo spazio che si merita : )

kneading trough

Io l’ho trovata da un rigattiere, è arte povera dei primi ‘900. Era veramente ridotta male nella parte posteriore e i denti di scorrimento del cassetto avevano ceduto. Mi hanno detto che in origine aveva un altro pezzo in basso oppure gambe più lunghe che sono state tagliate. Mi piaceva troppo anche così! Compatta e lineare.

L’ho fatta risistemare e grazie ad anti-tarlo, vernici e restauro delle assi interne mal ridotte, ha un aspetto più sano. Le maniglie sono quelle originali in ferro lavorato a mano.

kneading trough

La mia si trova sulla parete di fronte alla porta d’ingresso, essendo una stanza unica, praticamente in salotto, ma accanto alla porta della cucina, per una maggior praticità.

E’ un mobile davvero utile, la Madia. In quanto a capienza, per i cibi a lunga conservazione, come dispensa è imbattibile. E la trovo anche molto pratica perché tutte le vivande e le cose che contiene restano chiuse ma immediatamente alla vista aprendo un solo grande sportello.

kneading trough

Ha due vani : uno che si apre dall’alto ed ha la funzione di dispensa; un grande cassetto nella parte bassa che, nel mio caso, può contenere un gran numero di tovaglie e biancheria!

kneading trough

Ci si può ben rendere conto che è stipatissima! : ) ….Fa bene il suo servizio!!

{lang: 'it'}
Questo articolo è stato pubblicato in Arredamento, casa, legno. Aggiungi ai preferiti: link permanente. Scrivi un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

Un Commento

  1. Pubblicato 1 aprile 2011 alle 21:02 | Link Permanente

    Bellissima visita guidata… adoro l’arte povera o rustica mischiata con elementi moderni come fai tu… poi con quella parete verde alle spalle è la fine del mondo…

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


  • WELCOME!

    Sono Katia. Scenografa di sogni da parete. Personal stylist di feste e momenti speciali. Oggi, anche grazie alla ricerca nata in questo blog, mi occupo di decorazione. Invento e realizzo backdrop personalizzati per eventi, decor per vetrine e per la casa.

    Artoleria Blog è il luogo delle mie ispirazioni: lo stile e il fai da te, per il riuso e l'arte, il disegno, la poesia, la scrittura, la fotografia, il gioco, le meditazioni più sincere.

    Me

    I am Katia, I love beauty and can not help but create and test the new!
    Artoleria is the place of my inspirations: Style and DIY, reuse and art, drawing, poetry, writing, photography, play, sincere meditation.
  • Seguimi *-.-* Follow me

    • pinterest
    • flickr
    • Blog Lovin
  • LINKwithlove
  • Special Sponsors

  • Pagine

  • now on Instagram!

  • Recent post